Il prossimo appuntamento è con le "Giornate di orientamento "Aspettando gli open days" - 27-28-29 novembre 2017", che si svolgeranno, presso il Palazzo dei Congressi.

L’Università di Pisa propone ai ragazzi delle classi quarte e quinte superiori un evento informativo sui servizi e sull’offerta didattica relativa ai corsi di laurea, propedeutico agli Open Days che si terranno nel prossimo mese di febbraio 2018.

Ulteriori informazioni sono disponibili alla seguente URL:

https://www.unipi.it/index.php/orientamento/item/10964-giornate-di-orientamento-aspettando-gli-open-days-27-28-29-novembre-2017 

 

Gara nazionale di programmazione della Macchina di Turing

Nel 1936 il matematico inglese Alan Turing propose l'idea di una macchina immaginaria che fosse capace di eseguire ogni tipo di calcolo su numeri e simboli. Una macchina di Turing (MdT) è definita da un insieme di regole che definiscono il comportamento della macchina su un nastro di input-output (lettura e scrittura). Il nastro può essere immaginato come un nastro di carta di lunghezza infinita, diviso in quadratini dette celle. Ogni cella contiene un simbolo oppure è vuota. Una MdT ha una testina che si sposta lungo il nastro leggendo, scrivendo oppure cancellando simboli nelle celle del nastro. La macchina analizza il nastro, una cella alla volta, iniziando dalla cella che contiene il simbolo più a sinistra nel nastro. Ad ogni passo, la macchina legge un simbolo sul nastro ed in accordo al suo stato interno: cambia il suo stato interno, e scrive un simbolo sul nastro oppure sposta la testina a sinistra o a destra di una posizione. Come per uno stato della mente di un essere umano, lo stato interno di una MdT definisce l'ambiente in cui una decisione viene presa. Una MdT può avere solo un numero finito di stati.

Le informazioni relative alla Gara nazionale di programmazione della Macchina di Turing per l'edizione 2017 sono disponibili alla seguente URL:

http://mdt.di.unipi.it/default.aspx