Interviste ai laureati

Alcuni dei laureati in Informatica per l'Economia e per l'Azienda (Business Informatics) raccontano la loro esperienza: la scelta del progetto, lo stage in azienda, le sfide e i risultati raggiunti.  

fromthebenchNome: Florencio Paucar Sedano

Laureato il: 2/12/2016

Tesi: Forecasting Peruvian Presidential Election Using Supervised Aggregated Sentiment Analysis

Parla un ottimo italiano, ma il suo accento spagnolo rivela fin dalle prime battute che il suo viaggio per arrivare a Pisa non è stato breve. Florencio, che viene da Perù, ha addirittura attraversato l’Oceano per frequentare la laurea magistrale in Business Informatics. È arrivato in Italia dopo una laurea in Ingegneria Informatica a Lima. “Volevo fare un master nel vecchio continente per conoscere un’altra cultura, così ho fatto domanda per una borsa Erasmus tra Europa e America latina”, racconta. È arrivato a Pisa attirato dalla sua buona posizione nel ranking universitario, e sul corso di laurea in Business Informatics non ha dubbi: “Mi piace questo programma, perché oltre all’informatica si studia anche economia che permette di capire come funziona un’azienda”.

La politica su Twitter – Quando nella primavera dello scorso anno Florencio si è trovato di fronte alla scelta dell’argomento per la sua tesi, il Peru era in pieno fermento da campagna elettorale. Le elezioni si sarebbero tenute a inizio giugno e il tesista ha colto l’occasione per proporre uno studio su un algoritmo di predizione. Era possibile che lui, dalla sua scrivania in Italia, potesse indovinare meglio di chiunque altro chi avrebbe vinto nel suo Paese, a 10.000 Km di distanza?

Florencio ha deciso di provarci, sfruttando dati provenienti da uno dei più famosi social network. “Mi sono basato su Twitter. Ho raccolto informazioni sul social network per un periodo di due mesi fino al giorno delle elezioni”, spiega. Attraverso analisi sui testi di Twitter associati ai nomi dei candidati e relativi partiti politici, Florencio ha fatto una vera e propria previsione dei risultati elettorali e l’ha pubblicata su internet. Il risultato? I numeri dello studente di Business Informatics si sono avvicinati di molto al risultato effettivo, battendo in accuratezza anche molti sondaggi istituzionali.

“L’algoritmo era già stato usato durante altre elettorali, in Italia, Francia e Stati Uniti, con buoni risultati. Tuttavia non era scontato che funzionasse anche in Peru, dove il numero di utenti Twitter è molto basso, solo 5 milioni su una popolazione abilitato per votare di 20”, prosegue. Per questo il tesista ha eseguito anche tutta una serie di analisi addizionali, per creare un modello in grado di restituire un risultato che si avvicinasse il più possibile a quello finale.

Se vince l'outsider – Per Florencio il primo turno delle elezione peruviane era particolarmente interessante. “C’era un candidato semi-sconosciuto, praticamente senza un passato politico. Nonostante questo, il suo gradimento è andato crescendo nei mesi e il motivo era che aveva iniziato a fare campagna sui social”. Incuriosito da questi dati, ha colto l’occasione della tesi per capire qualcosa di più sul rapporto tra politica e social network.

Un contratto a Pisa – Adesso Florencio lavora in un’azienda, dove si occupa di analisi di big data: “Ho un contratto a tempo determinato per un anno. Qui mi trovo bene, sto imparando tanto”. Sul futuro ancora non ha deciso: “Per ora rimango in Italia, dopo vediamo che succede, anche in base a quello che offre il mercato”. Le opportunità non mancano, dal mondo delle aziende a quello della ricerca. L’importante, sostiene a più riprese, è rimanere nell’ambito in cui ha studiato. “Il mio sogno nel cassetto? Tornare un giorno nel mio Paese a fare ricerca. In Perù sono in pochi a voler intraprendere questa carriera, le stime dicono che servirebbero almeno 15.000 ricercatori in più”.

fromthebenchNome: Alessandro Marrella

Laureato il: 7/10/2016

Tesi: Data anonymization for the industry 4.0

"L’industria 4.0, automatizzata e interconnessa, in Germania è già realtà". Se Alessandro Marrella, laureato alla magistrale in Business Informatics dell’Università di Pisa, fa questa riflessione è perché ha svolto il proprio tirocinio a Ladenburg, pittoresca cittadina tedesca. "Ho lavorato per sei mesi alla ABB, una grande industria nel settore delle tecnologie industriali, robot, macchine di automazione ed energia", ricorda.

Valigia sempre pronta – Quella tedesca non era la prima avventura all’estero. Alessandro, durante la una laurea triennale in economia a Verona, era stato un anno in erasmus a Dublino. Poi, la scelta di specializzarsi in Business Informatics: "Questa magistrale mi consentiva di passare a un curriculum in ambito informatico nonostante la mia diversa formazione triennale. Ho sempre avuto la passione per l’informatica, non potevo non cogliere l’opportunità". Dopo i due anni di magistrale, la scelta di fare di nuovo le valigie. "Avevo mandato diversi curriculum, volevo fare un’esperienza in Europa e avevo ricevuto diverse offerte. Alla fine ho scelto la ABB perché da loro è arrivata la proposta di progetto più interessante", racconta Alessandro.

Da marzo ad agosto 2015, il tesista ha lavorato in uno dei 6 centri di ricerca che l’azienda ha sparsi per il mondo. Si trovava nella divisione software and analytics, dove svolgeva analisi sui big data e faceva ricerca sul tema anonimizzazione dei dati. "Per dare ai clienti la possibilità di condividere dati senza rivelare la proprietà intellettuale", puntualizza.

Analisi di processi produttivi  – Alessandro per la sua tesi di laurea ha analizzato dati di processi produttivi di varie aziende clienti della ABB. Il suo studio viaggia in parallelo ai progetti governativi tedeschi per connettere le industrie in un’ottica 4.0. "Ogni singolo macchinario all’interno della fabbrica registra tutti i valori, sia quando funziona tutto che durante le anomalie, per esempio in caso di allarme per pressione di una pompa troppo forte", spiega Alessandro, che si è occupato nello specifico dell’anonimizzazione di questi dati.

Al momento tra la ABB e le aziende clienti c’è un accordo di tipo legale, ma "una protezione in più permetterebbe in futuro di lavorare con più dati, perché se i clienti si fidano sono disposti a rilasciarne di più".

I casi di studio – Alessandro si è focalizzato su due casi di studio, applicando una tecnica sviluppata a Pisa e proponendo un’estensione per migliorarne la sicurezza e la potenza di calcolo.

"Per il secondo caso di studio ho eseguito un’analisi dell’anonimizzazione dei dati per la manutenzione di equipaggiamento industriale", prosegue. Dopo la laurea Alessandro ha fatto domanda di dottorato. "Per continuare sui temi della privacy, ma sto mandando anche altri curriculum. Mi piacerebbe continuare con la ricerca e non escludo di andare all’estero in futuro".

fromthebenchNome: Cataldo Grano

Laureato il: 22/07/2016

Tesi: Analisi e profilazione dei comportamenti di video giocatori online con tecniche di data mining

Scaricare una app sul cellulare e giocarci tutti i giorni, per diverse ore. Cataldo Grano, neolaureato alla magistrale in Business Informatics, ci racconta con un sorriso che la sua tesi ha previsto anche questo. Per compiere il suo studio doveva infatti necessariamente conoscere a fondo i meccanismi del gioco che stava analizzando.

SDGNome: Matteo Peru

Laureato il: 24/06/2016

Tesi: Analisi e predizione in tempo reale dell’esito dei cicli di stabilizzazione per un’azienda farmaceutica

Matteo Peru, laureato da poco alla magistrale in Business Informatics, ci scherza su: “Noi informatici puri non sempre vediamo di buon occhio le specialistiche interdisciplinari con materie non prettamente scientifiche, come nel nostro caso i vari corsi di economia”. A convincerlo a iscriversi è stato un professore della triennale durante una cena informale di fine corso.
“Discutevamo delle opzioni per il futuro e ci ha parlato delle possibilità lavorative, soprattutto in ambito aziendale, dei laureati in Business Informatics. L’analisi dati mi piaceva, così ho deciso di prendere questa strada”, prosegue.

logo replya 2xNome: Filomena Elia

Laureata il: 29/04/2016

Tesi: Analisi e Sperimentazione di algoritmi di Outlier Detection in Sistemi GDO

Intervistiamo Filomena durante il suo periodo di vacanza. Ha discusso la tesi da una manciata di giorni e trascorrerà una settimana dalla sua famiglia, in Puglia, prima di iniziare la sua avventura lavorativa a Milano. “Ho un impegno di assunzione con un contratto indeterminato in Reply, l’azienda di consulenza in ambito business dove ho svolto il mio tirocinio”, racconta Filomena, che si era trasferita a Milano lo scorso settembre.